Attestazione Capacità Finanziaria

L’attestazione di capacità finanziaria per gli autotrasportatori.

18/11/2019
Franco Cito

Proposta di Collaborazione per intermediari e possibilità a tutti gli operatori economici e non di richiedere quotazioni polizze auto,
Zone: Toscana e tutto il Nord Italia.

Regione Lazio Compresa!!

Proposta di Collaborazione.

Per la REGIONE TOSCANA si selezionando
TRE professionisti iscritti alla sezione E dell'Ivass.

Si propone ZONA IN ESCLUSIVA
su Tariffe Rc Auto scontate fno al ... See more

14/04/2019

Salve Amici Lettori!
Volevamo condividere con Voi la nostra emozione nell'aver seguito una nostra azienda cliente ad ottenere il rinnovo
DELL'ATTESTAZIONE DI CAPACITA' FINANZIARIA PER 130 ... See more

10/01/2019

Da vedere assolutamente!!

Fantastica vernice plastificata che permette di cambiare colore dell'auto o delle CABINE DEI CAMION!

09/01/2019

Viviamo davvero in un GRANDE PAESE???

« 1 of 3 »

Sin dal 2012 abbiamo assistito alla corsa alla cosiddetta ACF (attestazione di capacità finanziaria) che ha coinvolto decine di migliaia di autotrasportatori su tutto il territorio nazionale. La prima tranche di autotrasportatori ha dovuto presentare l’attestazione entro giugno 2012, per un valore pari a 9.000 per il primo veicolo ed 5.000 per ogni veicolo successivo; mentre la seconda tranche scadeva a sei mesi esatti di distanza, in dicembre 2012.

Ancora oggi registriamo una differenza di interpretazione delle norme emanate da parte degli uffici provinciali ; esistono infatti uffici che prediligono le RC vettoriali, altri le RC professionali, ma in alcuni casi valgono anche le RCT; si vede insomma proprio di tutto. Alcuni uffici accettano solo le attestazioni emesse dalle 107, altri ritengono valide anche le attestazioni delle 106. Il revisore dei conti viene accettato ovunque. Comunque basta trovare la soluzione adeguata.

LA SOLUZIONE PIU’ PRATICA

Se qualche cliente fa ancora il giro di tutte le compagnie assicurative alla ricerca dell’araba fenice, altri si sono rassegnati alla soluzione bancaria; ma la soluzione più pratica, sia a livello di raccolta documentale che a livello di accettazione, senza intaccare il castelletto bancario, è sicuramente rappresentata dalla attestazione rilasciata da un revisore dei conti iscritto all’albo; non tutti i revisori, ovviamente, effettuano questo tipo di attestazione; alcuni invece come nel nostro caso si sono focalizzati su questa particolare attività, erogando pertanto un servizio apprezzato dalla clientela finale, quanto ovviamente dagli intermediari che risolvono un problema anche sensibile alla loro clientela.

Sul mercato si possono trovare alcuni specialisti che offrono questi servizi ad un costo prefissato e molto facile da calcolare; normalmente per il primo mezzo per il quale si deve rilasciare l’attestazione viene richiesto un costo minimo di 300; ogni veicolo ulteriore viene attestato ad un costo di 125 per veicolo.

Le nostre tariffe sono migliorative!

Per richiede una consulenza gratuita non esitate a contattarci.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: